06 30 89 34 89

IRRIGAZIONE PER ORTO FAI DA TE

Perché realizzare l’impianto di irrigazione per il tuo orto?

Esistono diversi vantaggi nel creare l’impianto di irrigazione automatica nel tuo orto:

1:   Risparmio di acqua: grazie all’impianto di irrigazione nel vostro orto l’acqua verrà data solo nella quantità giusta e nel punto giusto, in modo da evitare sprechi.

2:   Risparmio di tempo: invece che dover irrigare le piante manualmente ed una per una, creando il vostro impianto dovrete solo aprire un rubinetto o potrete istallare una centralina che farà tutto al posto vostro.

3:   Non bagnare le vostre colture: irrigando le vostre piante con poca acqua e a gocce eviterete di bagnare la pianta e le sue foglie, il che porta spesso alla diffusione di parassiti e crea problemi alle colture in tutto l’orto.

4:   Ridurre al minimo la crescita di piante infestanti: irrigando il vostro orto solo in coincidenza delle vostre piante, tutta l’acqua verrà assorbita dalle colture e non alimenterà la crescita di erbacce.

5:   Facile da istallare: seguendo la nostra guida sarete in grado di creare il vostro impianto di irrigazione per orto in modo semplice e veloce!

Come realizzare l’impianto di irrigazione per il tuo orto?

Il metodo più veloce e più economico per realizzare un impianto di irrigazione per il vostro orto è l’installazione del tubo gocciolante. Questo tubo presenta al suo interno dei gocciolatori, già istallati, che hanno portata fissa che può essere di 2 L/h o 4 L/h. La distanza fra i gocciolatoi è costante per tutta la lunghezza del tubo ed è di 20, 30, 40, 50, 60, 80, 100, 120 o 150 cm. Presenta anche due tipi di diametri: Ø16 mm e Ø20 mm.

Il tubo gocciolante è molto flessibile e permette di seguire anche percorsi non perfettamente lineari. Ovviamente, non è possibile piegarlo a 90°, ma per questo esistono tutta una serie di raccordi per tubo gocciolante e raccordi a portagomma che permettendo di creare deviazioni o congiunzioni fra le varie linee.

Le piante andranno posizionate seguendo la distanza dei gocciolatoi del tubo gocciolante che si è scelto.

Per la realizzazione di un impianto di irrigazione per orto con tubo gocciolante avrete bisogno:

 

Programmatore a batteria monostazione o a due settori. Il programmatore funzionante a batteria vi permette di programmare l’irrigazione del vostro orto. Ovviamente l’impianto funziona anche senza, in quando si può azionare l’irrigazione semplicemente aprendo il rubinetto. Il programmatore è disponibile monostazione, nel caso in cui andrete a creare una sola linea di irrigazione, o a due settori, nel caso in cui dovrete creare due diverse linee per il vostro orto.

Raccorderia a compressione:

   – Raccordo femmina, (Ø16 o Ø20 a seconda del tubo che scegliate) da 3/4″ se scegliete di mettere il programmatore a batteria, altrimenti 3/4″ o 1/2″ a seconda dell’attacco del vostro rubinetto, per collegare il rubinetto dell’acqua al tubo di portata principale.

   – Gomito a 90° (Ø16 o Ø20 a seconda del tubo che scegliate) per far fare la curva al tubo ad altezza terreno.

Tubo polietilene Ø16 (supporta fino a massimo di 100 metri di linea totale di tubo gocciolante) o Ø20 (supporta fino a massimo di 150 metri di linea totale di tubo gocciolante) che farà da linea principale di portata dell’acqua e da cui potrete creare tutte le linee tubo gocciolante necessarie per il vostro orto. La linea di tubo di portata principale non può superare la lunghezza massima di 10 metri. La distanza fra le linee di tubo gocciolante sul tubo di portata d’acqua principale non deve essere necessariamente costante, basta che non i vada oltre i 10 metri totali.

Esempio: su una linea di tubo polietilene Ø16 potete creare una sola linea di tubo gocciolante da 100 metri, o 4 da 25 metri, o 10 da 10 metri a distanza un metro l’una dall’altra.

Tubo gocciolante: ogni linea può raggiungere la lunghezza massima di 100 metri, oltre la quale gli ultimi gocciolatoi non riceverebbero l’acqua sufficientemente a pressione e quindi non irrigherebbero le piante del vostro orto.

Raccorderia a portagomma:

tee a 90°, Ø16-16-16 se utilizzerete il tubo in polietilene Ø16, oppure ridotta Ø20-16-20 se avrete bisogno del tubo in polietilene Ø20, per la creazione delle linee di tubo gocciolante,

gomito a 90°, Ø16-16 se utilizzerete il tubo in polietilene Ø16, oppure ridotto Ø20-16 se utilizzerete del tubo in polietilene Ø20, per la creazione dell’ultima linea di tubo gocciolante, tappi Ø 16 per chiudere il tubo gocciolante.

Questo è un esempio di irrigazione a goccia con tubo gocciolante a 4 linee:

 Scopri i nostri kit per orto: tutti i prodotti per realizzare il tuo impianto ad un prezzo imperdibile!

Consigli utili:

–   I programmatori a batteria sono stagni, ma non resistono a grandi quantità di acqua, come piogge invernali. Il nostro consiglio è di coprirli con una busta abbastanza spessa da poter resistere anche a piogge più intense.

–   La pressione massima supportata dal tubo gocciolante è di 2 atmosfere. Oltre tale pressione il tubo gocciolante rischia di scoppiare. Nel caso in cui la vostra pressione sia eccessiva dovete acquistare il riduttore di pressione che vi permette di mantenere una pressione stabile a 2 atmosfere.

–   Il miglior momento per irrigare il vostro orto è la notte: la temperatura, soprattutto in estate,  si abbassa e questo comporta un minore shock termico alla piante. Inoltre, essendo anche la temperatura del terreno più bassa, si diminuisce l’evaporazione.