06 30 89 34 89


GUIDA ALL’IMPIANTO DI IRRIGAZIONE PER ORTO

Avere un buon impianto per il proprio orto porta alcuni importanti vantaggi: per prima cosa si riduce lo spreco di acqua e seconda cosa si evita l’accrescimento di erba infestante, in quanto il flusso di acqua va a finire direttamente sulla pianta.
Ed è per quest’ultimo motivo che noi consigliamo di istallare prima l’impianto e successivamente piantare le culture desiderate, in questo modo non rischiate di avere zone di acqua senza piante o viceversa.

Ovviamente l’impianto porta anche meno lavoro, in quanto, automatizzato o meno, vi servirà aprire un rubinetto per irrigare tutto!

DA DOVE INIZIAMO?

1. Prima di tutto capiamo quali sono i prodotti che ci servono:

Per prima cosa abbiamo bisogno del tubo gocciolante, in assoluto il prodotto più adatto a questo utilizzo.
Il tubo gocciolante standard ha un diametro di 16 mm e presenta dei piccoli fori posizionati a 30 cm l’uno dall’altro. Nelle lunghezze standard, trovate matasse da 25, 50 e 100 metri di colore marrone.
Le linee formate da questo tubo possono arrivare ad un massimo di 100 metri di lunghezza per una pressione massima di 2,5 atmosfere (se maggiore è necessario istallare un riduttore di pressione) e per una portata minima di 40 lt al minuto. In caso la portata fosse minore, bisogna creare più linee di irrigazione.

La raccorderia per tubo gocciolante con ghiera ti permetti di collegare il tubo gocciolante, sia che tu abbia bisogno di fare una curva che di far partire una nuova linea, senza rischiare che i tubi possano sfilarsi. Questo grazie alla pratica ghiera di bloccaggio. Inoltre, questi raccordi sono compatibili anche con il tubo d. 16 in polietilene, che viene utilizzato per creare un linea principale da cui far partire le derivazioni con il tubo gocciolante.

Il picchetto di sostegno d. 16 vi permetterà di fissare il tubo gocciolante o il tubo in polietilene al terreno, onde evitare che i tubi si possano muovere.
E’ sufficiente mettere un picchetto ogni 2 metri.

L’istallazione di una centralina vi permetterà di gestire automaticamente l’irrigazione. Vi ricordiamo che il momento migliore per irrigare l’orto è durante le ore notturne!
Potete scegliere tra vari articoli a seconda che abbiate uno o più settori o che abbiate disponibilità di corrente elettrica o se invece avete bisogno di un programmatore a batteria.

2. Seconda cosa bisogna capire se sarà sufficiente creare una sola linea oppure si necessita di creare un sistema con più linee di irrigazione.

SOLUZIONE CON UNA LINEA DI IRRIGAZIONE

Come detto sopra, il tubo gocciolante può arrivare a 100 metri per linea singola. Nel caso in cui abbiate una portata sufficiente vi basterà creare in impianto come nel disegno sottostante, utilizzando i gomiti con ghiera per creare le curve.

ATTENZIONE: ci raccomandiamo di non piegare il tubo gocciolante! Essendo un tubo abbastanza sottile si chiuderebbe provocando delle strozzature!

SOLUZIONE PIÙ LINEE DI IRRIGAZIONE

Di norma si tende a creare più linee di tubo gocciolante unendole con una linea di portata principale con il tubo in polietilene d. 16. Di seguito l’immagine esempio:

Il tubo in polietilene viene collegato al rubinetto principale, dove potete istallare o meno la centralina, e viene fatto correre lateralmente all’orto. Attraverso tee con ghiera vengono create le derivazioni con il tubo gocciolante, per l’ultima linea ovviamente si utilizzerà il gomito con ghiera. Alla fine di ogni linea il tubo viene chiuso con il tappo con ghiera.

Per avere un’idea più chiara, di seguito trovate un video che spiega passo passo l’istallazione del sistema di irrigazione per orto:

Tutti i prodotti a cui abbiamo fatto riferimento sono nel nostro sito, ma per facilitarvi l’acquisto abbiamo ideato due kit di irrigazione per orto, uno per 50 mq e uno per 100 mq. In entrambi è possibile scegliere se avere o meno la centralina!